Strict Standards: Redefining already defined constructor for class wpdb in /membri2/altrifatti/wp-includes/wp-db.php on line 52

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri2/altrifatti/wp-includes/cache.php on line 36

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class WP_Object_Cache in /membri2/altrifatti/wp-includes/cache.php on line 389

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 537

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 537

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::start_el() should be compatible with Walker::start_el($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 537

Strict Standards: Declaration of Walker_Page::end_el() should be compatible with Walker::end_el($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 537

Strict Standards: Declaration of Walker_PageDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 556

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_lvl() should be compatible with Walker::start_lvl($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 653

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_lvl() should be compatible with Walker::end_lvl($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 653

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::start_el() should be compatible with Walker::start_el($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 653

Strict Standards: Declaration of Walker_Category::end_el() should be compatible with Walker::end_el($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 653

Strict Standards: Declaration of Walker_CategoryDropdown::start_el() should be compatible with Walker::start_el($output) in /membri2/altrifatti/wp-includes/classes.php on line 678

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri2/altrifatti/wp-includes/query.php on line 21

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri2/altrifatti/wp-includes/theme.php on line 507
Consumo Critico | www.altrifatti.altervista.org

HOME

Archivio della Categoria 'consumo critico'

globalizzati e contenti

Lunedì 14 Gennaio 2008

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

Sei depresso?? il mondo reale fa schifo???

Non ti preoccupare le multinazionali del consumo hanno creato un mondo perfetto,su misura. Cosi’ ogni insoddisfatto della terra,entrando in un McDonald’s ,entrando in un Blockbuster o all’Ikea potra’ ritrovare tranquillita’ e spensieratezza.

Troverai commessi sempre sorridenti e disponibili,a patto che tu abbia i soldi. Troverai un’ambiente accogliente e pulito,dove i tuoi figli potranno giocare o comprare pupazzetti della Disney. Non e’ fantastico???

Tutto il mondo mangia il Big Mac,gustosossimo panino di gomma,tutto il mondo noleggia i film di Blockbuster,tutto il mondo monta e ha in casa i fantastici mobili del nazista Ingvar Kamprad,propietario multimiliardario dell’Ikea.

Cos’hanno in comune un cinese e un olandese??? un bellissimo divano a 3 posti Ektorp,o una cucina Stat.

Ci vogliono tutti uguali,tutti stereotipati,sopratutto vogliono i nostri soldi. Non siamo piu’ persone,ma consumatori.

Ci circondiamo di oggetti inutili e veniamo classificati in base all’auto che guidiamo o alle scarpe che indossiamo. L’immagine e’ il nostro scopo e i nuovi Dei sono gli attori o le modelle,la nostra droga la pubblicita’.

Non importa se il terzo mondo viene sfruttato,non importa se per cucire le scarpe di marca sfruttano i bambini,l’importante e’ che il popolo ricco e occidentale sia contento e che abbia la carta di credito.

Finalmente meta’ del mondo e’ unito. Come siamo fortunati.

psicosi meningite

Domenica 30 Dicembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

La psicosi meningite ha invaso l’Italia;migliaia di vaccinazioni,file alle ASL,appena tossisci o hai mal di testa vieni sospettato di meningite.
In Italia ci sono 900 casi di meningite l’anno con il 14% di mortalita’.In Veneto ci sono state una serie di coincidenze che hanno portato ad alzare la media.

Sono migliaia le richieste di vaccinazione,addirittura e’ previsto un piano biennale di vaccinazioni gratuite in tutta Italia.( approfondimento ).I medici dicono di stare tranquilli,e’ tutto nella media,ma la paura giustificata,non dico il contrario,ha preso il sopravvento.

La maggior parte delle meningiti riscontrate sono di tipo C,ma in alcuni casi ci sono state meningiti di tipo B,alla quale non c’e’ cura per il momento in Italia.

La Novartis e’ una multinazionale farmaceutica.Fornisce farmaci in tutto il mondo.A Siena ha un centro di ricerche specializzato in vaccini.

Il caso vuole che a Siena,questa Big-Pharma abbia speso milioni di euro per nuovi vaccini anti-meningite.Promettono di debellare completamente la malattia.Sta’ sperimentando farmaci trivalenti e la fase 3 per la meningite di tipo B e’ prevista per il 2008 anche in Italia.( approfondimento ).

La novartis in questo ultimo trimestre ha avuto un calo,le quotazioni in borsa sono scese.Ha licenziato circa 2500 operai,e’ in una fase di trasformazione aziendale.

La sperimentazione di questi nuovi farmaci e il lancio sul mercato potrebbero rilanciare la multinazionale e renderla piu’ competitiva.( approfondimento ).

Quindi vera emergenza o psicosi per favorire la multinazionale???

Le mie sono solo considerazioni,pensieri;i malati e le vittime hanno la mia completa solidarieta’,ma il dubbio resta.

boicotta il natale

Lunedì 24 Dicembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

odd_cruc-140×180.JPG

Perche’ festeggiamo ancora il Natale???

E’ la festa del consumismo sfrenato e la pacchia delle multinazionali.Vediamo ogni anno orde di persone che invadono i centri commerciali e quasi si picchiano per acquistare l’ultima novita’ tecnologica.

Il fatto e’ che comprare ci appaga,il potersi permettere oggetti inutili colma il profondo vuoto che c’e’ in noi stessi.Quando abbiamo qualcosa di nuovo tra le mani siamo piu’ attenti,siamo svegli,interessati,curiosi.

L’effetto interesse pero’ dura poco,possiamo vederlo dal comportamento dei nostri figli.I giochi vengono usati per una settimana e poi dimenticati nell’armadio e cosi’ a pasqua via con altri regali.

Riempire il vuoto che c’e’ in noi stessi e che creiamo nei nostri bambini e’ costoso ma sopratutto incolmabile.La societa’ crea desideri sempre nuovi,crea modelli vani e superficiali;non insegna a essere degli individui,a essere se stessi,a stare bene con se stessi,ma ci convince che per stare bene occorre quell’oggetto.Siamo coinvolti in un circolo vizioso che non avra’ mai fine.

Comunque sia, Babbo Natale quest’anno ha fallito;le richieste di convertire i mutui variabili a fissi sono troppe,le richieste di riavere la propria casa dopo essere stata pignorata sono troppe.
Babbo Natale non ce l’ha fatta a ridare gli operai morti alle vedove,non ce l’ha fatta a dare un lavoro alle migliaia di persone disoccupate o strozzate dal lavoro precario,non ce l’ha fatta a ridare fiducia nelle istituzioni.

Il Natale e’ la nascita di Gesu’ Cristo???

Gesu’ non e’ nato il 25 dicembre,non e’ biondo e non ha gli occhi azzurri,percio’ cosa andiamo in chiesa a fare???
Andiamo a pregare un Gesu’ ucciso dalla stessa chiesa. Non e’ una contraddizione???

La chiesa non assolvera’ i nostri peccatti,anzi gli alimentera’ per costringerci a tornare.

Cerchiamo non di essere piu’ buoni,non di essere piu’ generosi perche’ il Natale ce l’ho impone,ma di essere consapevoli,magari tutto l’anno.Cerchiamo di essere noi stessi e di non farci influenzare troppo dalla societa’ che divora le nostre anime.

Piu’ che buone feste,auguro tanta serenita’ a tutti e consapevolezza.

aumenta tutto

Venerdì 21 Dicembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

pasta.jpg

Vuoi fare un bel regalo di Natale???

Regala la pasta,un litro di latte,fai uno scatolone pieno di prodotti alimentari.

Nel 2007 per far fronte al rincaro della pasta abbiamo speso +42 euro annui ,per il pane +59 euro all’anno e per il latte e formaggi addirittura +118 euro.
Tra generi alimentari e non abbiamo dovuto sborsare +994 euro su base annua.

Per il 2008??? sempre peggio naturalmente.

Aumenti previsti su base annua :

Beni Alimentari : +440 euro
Luce : +38/45 euro
Riscaldamento : +125/135 euro
Benzina : + 120/130 euro
Tariffe Ferroviarie : + 85/115 euro
rate mutui : + 550 euro
nettezza urbana : +30/40 euro
trasporti locali: +25/35 euro
benzina :+120/130 euro

E poi aumenta l’acqua,le autostrade,il bollo auto e moto,insomma aumenta tutto per una spesa annua di +1500/1700 euro in piu’.

Arriveremo a rubare per la pasta,per il pane;i beni di prima necessita’,se andiamo avanti cosi’, diventeranno un lusso per pochi.

Napolitano esorta ha trovare le risorse per le cosidette missioni di pace,dice che l’Italia non puo’ sottrarsi dalle sue responsabilita’ nelle missioni internazionali.( approfondimento )

Bel coraggio;gli italiani non ce l’ha fanno ad arrivare a fine mese,non si possono piu’ permettere un pacco di pasta,sono strozzati dalle banche ecc.ecc.

Perche’ non dice dobbiamo trovare le risorse per far sopravvivere gli italiani???


FONTI:
www.federconsumatori.it/

incubo

Mercoledì 19 Dicembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

tv.jpg

Se hai dei mezzi per confrontarti,per cercare,puoi capire e ragionare;ti puoi rendere conto della realta’ che ti circonda.
In questi 15 giorni di pausa dal web( si e’ bruciato il monitor) ho voluto fare un’esperimento.

L’unico mezzo di informazione e intrattenimento per il 70% degli italiani e’ la televisione,quindi ho voluto immedesimarmi e guardarla a tempo pieno. Un’incubo che sconsiglio.

Vieni proiettato in un mondo ovattato dove non capisci nulla,vieni letteralmente escluso dalla realta’;una forma di coercizione e controllo assoluta.Naturalmente queste cose le sapevo gia’,ma l’esperienza diretta e’ la migliore maestra per capire.

Telegiornali sempre piu’ parziali dove la cronaca e’ sempre la prima notizia e dopo 4,5 servizi puoi trovare notizie politiche.
Solo dopo fatti gravi gli italiani vengono informati dello stato catastrofico in cui perversa il nostro paese.Nel web,per esempio, e’ da tempo che si denunciano le morti bianche.
I telegiornali ne parlano solo oggi solo perche’ va di moda,perche’ attira l’argomento.

Per non parlare degli approfondimenti;si va dalle ricette ai regali alternativi da 500/600 euro;un’insulto per chi vive di precariato e non arriva a fine mese.
Mai un’intervista a un esperto;oggi,per esempio,per capire come mai la Spagna ci ha superati nella richezza procapite Studio Aperto chi ha interpellato??? un’economista??? un’esperto di finanza???
no!!! sarebbe troppo professionale;ha intervistato Natalia Estrada. non ho parole!!!

La televisione crea dipendenza;aspetti l’orario per guardare quel programma e quando non c’e’ nulla cambi canale come un forsennato,oltre a essere passivo,diventi celebroleso;rilassato sul divano accetti qualsiasi cosa,non avendo mezzi di confronto sublimizzi tutto, credendo veramente che la realta’ proposta dai mass media sia vera.

I nostri figli sono quelli piu’ colpiti;vengono inondati da ore di pubblicita’,un cartone dura 5 minuti il resto e’ pubblicita’ di bambolotti che fanno la pipi’,di animali meccanici,di videogiochi ecc.ecc. I nostri figli sono spot viventi,sanno tutto sui prodotti appena usciti.

Anch’io ho avuto momenti di dipendenza,ho atteso con ansia l’ultima puntata di Heidi. Roba da sbattere la testa contro un muro.

Continuamo a importare format sempre piu’ globalizzati,tutti uguali;mai un’idea originale,magari di un’autore italiano e continuano a riciclarci film tipo Balto o Una Poltrona per Due.Un ciclo continuo di spazzatura.

Una pubblicita’ progresso veramente utile sarebbe “La televisione nuoce gravemente alla salute,spegnetela“.

occhio agli acquisti!!!

Sabato 1 Dicembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

L’inflazione e’ al 2,4 %.il pane negli ultimi 12 mesi e’ aumentato del 12,4%,la pasta del 7,7%,l’energia e’ aumentata del 1,8%,insomma tutto e’ piu’ caro.
L’Italia continua a crescere meno rispetto agli altri paesi europei.( approfondimento ).

Gli stipendi sono sempre quelli,pero’ non ferma gli italiani,infatti si prevede un’aumento dei regali tecnologici dello 0,5% e degli alimentari;sempre in calo l’acquisto dei libri(-0,6%).( approfondimento ).

Ormai la cultura del debito e’ intrinseca in noi,fa’ parte delle nostre abitudini,e’ un fatto naturale,quindi qualcuno si appoggiera’ alle finanziarie per comprare i regali.
Le finanziarie sono delle associazioni a delinquere e i negozianti complici;ti convincono a pagare dopo sei mesi perche’ risparmi o a fare le rate.
Ma se il bollettino arriva in ritardo,o ti dimentichi di pagarlo entro un preciso giorno, il TAN e il TAEG aumentano e paghi di piu’ con tassi quasi da usura.
Inevitabilmente succede questo,i bolletini sono sempre in ritardo.
La cultura del debito va’ abolita,fa ingrassare i grandi distributori e le finanziarie in accordo con le banche.

Se proprio volete comprare pagate in contanti e per una volta regalate un buon libro,costa poco rispetto alla tecnologia ed e’ piu’ utile.

cos’e il TAEG

boicotta nestle’

Mercoledì 21 Novembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

Nestle’ e’ una multinazionale alimentare di origine svizzera,fattura 51 miliardi e ha 470 stabilimenti dove lavorano 230.000 persone.
Oltre a essere il maggiore produttore di latte in polvere al mondo,e’ leader nel settore del caffe’ e delle acque minerali.

Nestle’ e’ uno dei piu’ grandi commercianti e trasformatori di cacao e caffe’ del mondo,pertanto e’ uno dei massimi responsabili delle gravi condizioni in cui versano milioni di contadini del sud del mondo perche’ i suoi metodi commerciali,totalmente ispirati a una logica di profitto,non garantiscono guadagni dignitosi.

Per esempio, l’associazione dei consumatori pakistana ha rilevato che nestle’ compra il latte dagli allevatori ad un prezzo che non copre neanche le spese di produzione e lo rivende per somme che le consentono di guadagnare oltre il 200%.La multinazionale ha reagito alle accuse definendo l’associazione dei consumatori ” escrementi bovini “.

Nel sud del Brasile Nestle’ paga il latte 15 centesimi di dollaro e lo rivende in Europa a 48 centesimi.
Nel 2002 alcuni senatori colombiani denunciano Nestle’ perche’ importava dall’Uruguay latte scaduto e lo rivendeva con una nuova data di confezionamento.
Sempre in Colombia Nestle’ e’ stata accusata di comportamento antisindacale.

Nestle’ nelle piantagioni dell’Africa occidentale sfrutta il lavoro minorile;centinaia di migliaia di bambini sono costretti a lavorare in situazioni pericolose e da un’indagine condotta nel 2002 risulta che sono in condizione di schiavitu’.

Tra il 99 e il 2002 Nestle’ ha ricevuto oltre 47000 dollari di multe per violazioni in materia di sicurezza e prevenzione sui luoghi di lavoro.

Nestle’ viola il codice dell‘Organizzazione Mondiale della Sanita’ promuovendo l’utilizzo del latte in polvere.L’UNICEF rivela che ogni giorno muoiono piu’ di 4000 bambini nel sud del mondo perche’ non vengono allattati al seno.Un bambino allattato con latte in polvere e’ 25 volte piu’ a rischio di morire di dissenteria che uno allattato al seno,in posti dove l’acqua non e’ sicura.
Nestle’ corrompe medici e infermieri,fa’ donazioni agli ospedali perche’ venga promosso il proprio latte in polvere.Anche in Italia Nestle’ distribuisce gratuitamente negli ospedali il latte in polvere.

In Belgio nel 2002 un neonato e’ morto a causa di un germe molto resistente che si annida nel latte in polvere.Il bambino era stato alimentato con Beba 1 di Nestle’.

Sempre nel 2002 Greenpeace International chiede a Nestle’ di smetterla di vendere cibo,compreso quello dei bambini,contenente OGM.
Nel 2003 l’associazione ambientalista indiana ha effettuato test su 17 marche di acqua imbottigliata e venduta in India come chimicamente e microbiologicamente pura.In quasi tutte sono stati trovati residui di pesticidi.

Nestle’ non rispetta i parametri di inquinamento.Nel 99 ha ricevuto una multa di 15000 sterline per aver inquinato di nafta un fiume in Inghilterra.

Nel 2003 Nestle’ ha licenziato 220 dipendenti dello stabilimento di Perugia ed e’ stata condannata dall’antitrust,insieme ad altre aziende, come Humana,Milupa ecc.ecc. per aver violato la legge sulla concorrenza a danno dei consumatori.Imponeva prezzi doppi o tripli rispetto agli altri paesi europei.

Utilizza ingredienti sperimentati sugli animali.

In Italia ha piu’ di 60 marchi.

marchi Nestle’

dossier Nestle’


FONTI :
Guida al consumo critico - Centro Nuovo Modello di Svilippo- EMI editore

class action all’italiana

Lunedì 19 Novembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

Finalmente anche in Italia c’e’ la class action.

I cittadini potranno intraprendere un’azione collettiva per essere risarciti da qualsiasi sopruso di un’azienda????

No, potranno fare le class action solo le associazioni dei consumatori e degli utenti autorizzati dal ministero delle attivita’ produttive.

Quindi una forte limitazione.
Greenpeace Italia,WWF italia e moltissime altre associazioni escluse.

Se a causa di un inceneritore,per esempio, un certo numero di persone prende il cancro,puo’ fare una class action ???

No, le azioni legali sono limitate agli illeciti contrattuali e alle societa’ che fanno illeciti commerciali o anticoncorrenziali.
Se una comunita’ vuole fare una class action contro la mafia o per essere risarcito dopo una strage come il Vajont,non lo puo’ fare.

Va beh,ma se vinciamo la class action veniamo risarciti subito???

No, il giudice deleghera’ una Camera di conciliazione che determinera’ un risarcimento generalizzato.Se la camera di conciliazione non trovera’ un’accordo il singolo potra’ scegliere se procedere a proprie spese.

Quindi un procedimento lunghissimo,che non assicura il risarcimento.

Dopo la legge si possono istituire altre associazioni che non siano necessariamente dei consumatori???

si,ma devono essere approvate dal ministero della giustizia,dal ministero economico e da una commissione parlamentare.

tempi lunghissimi.

E’ interessante come il potere si da’ sempre allo stato.Se un‘associazione rompe le scatole veramente puo’ benissimo essere esclusa da quelle autorizzate,quindi si puo’ impedire di agire.Se un’associazione non fa’ parte di quelle autorizzate non puo’ agire.

Comunque questa legge va’ rivista alla camera,speriamo che venga rifatta completamente,se no risultera’ completamente inutile.

In America le class action sono il terrore delle multinazionali,qualsiasi cittadino e per qualsiasi cosa si puo’ avviare un procedimento collettivo,in Italia,per il momento,tutto e’ controllato dallo stato.

associazioni consumatori autorizzate
class action (testo di legge approvata)


FONTI:

www.disinformazione.it
www.civile.it

boicotta Coca Cola

Mercoledì 14 Novembre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

La Coca Cola e’ una delle multinazionali piu’ potenti e peggiori al mondo.E’ presente in 30 paesi e impiega 56000 persone.
Finanzia i partiti statunitensi,fa parte della camera di commercio internazionale e ha rapporti con le maggiori istituzioni ,come L’ONU.

In Italia controlla il 55% del mercato delle bevande analcoliche e 85% delle cole.Ha rapporti con San Benedetto per la produzione di Powerade, collabora con Spumador per l’imbottigliamento di Minute Maid.

Sfrutta i paesi del terzo mondo;

In Colombia nel 2002 nelle fabbriche di imbottigliamento sono stati uccisi 6 sindacalisti,c’e’ un forte clima antisindacale anche a Panama.

Nel 1999 a Manila sono stati licenziati 600 lavoratori senza preavviso.

In India sta’ prosciugando i pozzi e contamina le falde acquifere.Estrae dal sottosuolo un milione di litri d’acqua al giorno e disperde nel terreno sostanze chimiche per ripulire le bottiglie.
Sempre in India sono stati trovati pesticidi nelle acque in bottiglia vendute da Coca Cola.
E’ stata condannata dalla Corte Suprema indiana a pagare una multa di 62000 dollari per danni ambientali.Ha dipinto direttamente sulle roccie dell’Himalaya il marchio Coca Cola.

Nel 2000 Coca Cola ha patteggiato un risarcimento di 200 milioni di dollari a favore di 2200 dipendenti afro-americani per discriminazione razziale.

Nel 99 in Belgio, Coca Cola ha ritirato i propri prodotti perche’ contenevano un funghicida,sono state intossicate 90 persone;e in Polonia sono state ritirate 250000 bottiglie d’acqua perche’ contenevano muffa.

Secondo Greenpeace Coca Cola fa’ uso di OGM e i prodotti light contengono aspartame;sontanza che assunta in grande quantita’ puo’
provocare danni celebrali.Utilizza ingredienti sperimentati sugli animali.

Coca Cola ha fatto fortuna sfruttando i paesi del terzo mondo,risparmiando sul costo del lavoro e lasciando il personale in pessime condizioni di sicurezza e igieniche.

Una curiosita’,la Fanta e’ stata fatta apposta per i tedeschi nel periodo nazista per non perdere il mercato in Germania.

Coca Cola come del resto le piu’ grandi corporation fa’ pubblicita’ nelle scuole offrendo in cambio sovvenzioni,materiale didattico ecc.ecc.
In Italia e’ promotrice della fuoriclasse cup,un’iniziativa sportiva-didattica,in realta’ una mega operazione di marketing che coinvolge 640000 studenti della scuola pubblica.E’ approvata anche dall’UNICEF.( approfondimento )

Non dico niente di nuovo,tutti sanno che Coca Cola come altre multinazionali governano e sfruttano il mondo,ma ogni tanto e’ meglio ricordarlo.
Se proprio non puoi fare a meno del gusto della cola prova a fartela tu.
ecco gli ingredienti di OpenCola,la prima bibita Opensource.


FONTI :
Guida al consumo critico - autore:Centro nuovo modello di sviluppo - editrice EMI

crisi dimenticate

Martedì 23 Ottobre 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri2/altrifatti/wp-includes/formatting.php on line 74

medici.gif

Lo sappiamo tutti, la televisione italiana e’ uno schifo!!!!Siamo inondati da pubblicita’ inutile e del mondo non sappiamo nulla.( approfondimento ) .

Ad esempio a me piacerebbe sapere come si vive in Europa e nel mondo,come gestiscono i rifiuti,cosa e come comprano al supermercato,la qualita’ della politica e della giustizia ecc,ecc. Invece niente!!!!

Da uno studio condotto da MEDICI SENZA FRONTIERE si nota come i media italiani ignorino sistematicamente le crisi di oltre 70 paesi colpiti da guerre,pandemie,carestie,disastri naturali ecc.ecc.

Lo studio analizza 22 quotidiani e 13 periodici,oltre i telegiornali piu’ importanti nel 2006.

Su 78000 notizie solo il 10% viene dedicato alle crisi umanitarie.Il tg 3 si afferma al primo posto,seguito dal tg1 e tg2,mentre Mediaset su 41000 notizie dedica solo il 7,9%.Neanche a dirlo all’ultimo posto c’e’ STUDIO APERTO.

Sia la carta stampata che i telegiornali indirizzano l’attenzione sulla crisi in medio-oriente,amplificando il dibattito politico sulla guerra al terrorismo,sulle missioni italiane e di quanto sono bravi i nostri militari.Ma di civili ammazzati,soprusi,malattie dovute alla guerra,si sa’ poco o niente.

Si parla pochissimo di malnutrizione che ogni anno uccide milioni di persone;

Si parla pochissimo di tubercolosi e malaria che uccide un bambino ogni trenta secondi;Nel 2006 i tg italiani hanno dedicato 6 notizie sulla tubercolosi e 3 sulla malaria.

Si parla pochissimo delle condizioni di vita del Congo,dello Sri Lanka,della Cecenia,dell’Angola dove un’epidemia ha ucciso 2500 persone e 60000 contagiati.

Lo studio sottolinea come le poche notizie evidenzino gli aspetti politici e il coinvolgimento di italiani, sminuendo l’aspetto umanitario.

Per esempio si e’ visto come nel 2005 su 436 ore di notizie,i tg hanno dedicato appena 19 minuti sulla crisi nutrizionale del Niger,pero’ hanno dedicato ben 11 ore al gossip e ai vip.( approfondimento )

Ma senza andare troppo lontano, sappiamo tutto sulla telenovelas del delitto di Cogne,sappiamo tutto sugli approfondimenti di gastronomia,sappiamo tutto di Paris Hilton o dell’ultimo film d’azione uscito,ma dei fatti italiani,dei maxiprocessi,delle leggi vergogna,non ci arriva nulla.

L’emblema di questo giornalismo psichedelico e’ STUDIO APERTO;ci sbatte quotidianamente in faccia tette,culi,calendari,vip,il tempo,ma non propone mai niente di serio.

I giornalisti di STUDIO APERTO non si vergognano????

Ovviamente non si puo’ sempre pensare al mondo,ogni tanto bisogna distrarsi,ma sicuramente i nostri media non ci aiutano a ricordare.

Studio MSF

osservatorio sulla tv

Vday




Per aderire all'iniziativa cliccare qui.





Appello per la Giustizia - Per De Magistris




Basta! Parlamento pulito







Iscriviti al Vaffanculo Day







Sito Ufficiale della Campagna Nazionale Giu Le Mani Dai Bambini








BlogItalia.it - La directory italiana dei blog



Add to Technorati Favorites













Foxkeh banners for Firefox 2








http://www.wikio.it


Scambio Link


Blogarama - The Blog Directory